Rottamazione Equitalia BIS

Rottamazione Equitalia – L’Agenzia delle Entrate Riscossione ha pubblicato i modelli di domanda per l’adesione alla definizione agevolata delle cartelle esattoriali, sia per chi presenta la richiesta per la prima volta sia per chi intende recuperare la precedente rottamazione.

Chi aderisce alla definizione agevolata pagherà l’importo delle cartelle senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

La rottamazione riguarda i ruoli relativi a imposte (compresa l’Iva), ai tributi, nonché a contributi previdenziali e assistenziali affidati rispettivamente dall’Agenzia delle Entrate e dall’Inps o Inail all’Agente della riscossione dal 1 gennaio al 30 settembre 2017.

Oltre ai soggetti che presenteranno per la prima volta la domanda di rottamazione(per i soli carichi affidati all’Agente della Riscossione dal 1 gennaio 2017 al 30 dicembre 2017), sono ammessi alla nuova definizione agevolata:

  •  coloro che avevano presentato domanda per la prima rottamazione ma non hanno pagato anche una sola delle prime due rate, aventi scadenza, rispettivamente il 31 luglio e il 2 ottobre. I contribuenti potranno pertanto recuperare la precedente rottamazione (dalla quale sarebbero altrimenti definitivamente decaduti).
  • coloro che in precedenza si erano visti respingere le istanze perché non in regolacon il pagamento delle rate, in scadenza al 31 dicembre 2016, dei piani di dilazione in essere al 24 ottobre 2016.

Per maggiori informazioni 3931913491

Fonte https://www.laleggepertutti.it/180878_rottamazione-bis-cartelle-come-fare-domanda

Rottamazione Equitalia - Studio Zampironi - Finanza Agevolata e Consulenza Fiscale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *