Saldo imu dicembre 2016

Saldo Imu – Saldo seconda rata IMU e TASI scadenza 16 dicembre 2016: chi deve pagare? Chi deve pagare l’acconto IMU e TASI 2016 in scadenza il 16 dicembre 2016?

In ordine alla TASI i soggetti passivi dell’imposta sono il proprietario ed il detentore dell’immobile, secondo quelle che sono le aliquote stabilite dai Comuni. Dal 2016 la TASI non è dovuta sulle prime case, ivi comprese quelle degli inquilini in affitto.

Inoltre, la Legge di Stabilità 2016 ha modificato la TASI 2016 su seconde case, inquilini e immobili merce.

Chi paga l’IMU?

L’IMU, a differenza della TASI, è dovuta dai possessori di immobili titolari di un diritto reale di godimento sullo stesso (proprietari, diritto di abitazione e/o uso). Dal 2014 l’IMU non è dovuta sulla prima casa e sulle relative pertinenze.

Calcolo Saldo IMU e TASI 2016: come calcolare l’imposta da pagare?

Per procedere al calcolo TASI e IMU 2016 in scadenza al 16 dicembre 2016 occorrono tre dati fondamentali:

  • la rendita catastale dell’immobile;
  • le aliquote;
  • il sistema di detrazioni (o agevolazioni varie) previsto.

Ecco come calcolare la base imponibile:
Rendita catastale * 5% * coefficiente immobile

Al risultato ottenuto occorre applicare le aliquote previste dal Comune di residenza; in più occorre leggere bene la delibera comunale di riferimento per verificare che non siano previste detrazioni fiscali, esenzioni o agevolazioni fiscali varie.

Saldo IMU e TASI 2016: come si pagano? Ecco le modalità di pagamento

In vista della scadenza del 16 dicembre 2016 occorre prestare molta attenzione alla modalità di pagamento di IMU e TASI: come effettuare il pagamento?
La seconda rata e saldo IMU e TASI 2016 può essere versata tramite modello F24 o bollettino postale.

Leggi le ultime notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *