IN PUGLIA UN REDDITO DI DIGNITA’ PER LE FAMIGLIE

In Puglia debutta il Reddito di Dignità(ReD), un programma di inserimento sociale e lavorativo in cui il trasferimento monetario è accompagnato da un patto di inserimento che gli individui appartenenti al nucleo familiare beneficiario stipulano con i servizi sociali locali. L’importo ammonta a 600 euro mensili, accessibili da tutti i residenti nella Regione Puglia che posseggono un VALORE ISEE non superiore a 3 mila euro. Sono previsti due bandi, il primo rivolto ai cittadini ed il secondo ai soggetti che ospiteranno tirocini. Il Reddito di Dignità regionale è una misura di integrazione del reddito “universalistica”, a cui cioè possono accedere tutte le persone che si trovino in difficoltà economiche e in condizioni di fragilità sociale tali, anche temporanee, da essere al di sotto delle condizioni minime per una esistenza almeno accettabile. Il Red è uno strumento di contrasto alla povertà assoluta e insieme di supporto a un percorso più ampio di inclusione sociale e di accesso a nuove opportunità di inserimento socio-lavorativo. IL REDDITO DI DIGNITÀ’ NON E’ SOLO UN SUSSIDIO ECONOMICO, MA UN PROGRAMMA DI INSERIMENTO SOCIO LAVORATIVO. IL ReD si compone di più strumenti: sostegno economico, tirocini di inclusione sociale, servizi alla persona e alla famiglia.

per maggiori informazioni info@studiozampironi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *