FONDO PER L’AUTOIMPIEGO ANCHE PER I NEET

Fondo per l’autoimpiego, a partire da oggi scatta la semplificazione delle regole per accedere alle agevolazioni previste dal bando a sportello lanciato lo scorso 1° marzo dal ministero del Lavoro e affidato a Invitalia.

Lo strumento, nel dettaglio, prevede il finanziamento al 100% dei piani di investimento ritenuti ammissibili, con un minimo di 5.000 euro e fino a un massimo di 50.000 euro (articolati in tre fasce: microcredito, microcredito esteso e piccoli prestiti) concessi a tasso d’interesse zero, senza garanzie personali e con un piano di ammortamento della durata di 7 anni, le cui rate mensili posticipate partono dopo sei mesi dalla concessione del prestito.

Come candidarsi al fondo per l’autoimpiego

Chi ottiene gli aiuti previsti da Selfiemployment deve impegnarsi a realizzare gli investimenti entro 18 mesi dal via libera all’ammissione al finanziamento. Per candidarsi ci si deve registrare sul sito Invitalia e inoltrare la domanda accompagnata dal business plan.

All’Agenzia del ministero dell’Economia spetta il compito di valutare fattibilità e coerenza dei progetti imprenditoriali, concedere gli incentivi e verificare l’attuazione delle iniziative.

Leggi le ultime notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *